Perché è necessaria una legge nazionale su disagio lavorativo e mobbing

scrivere legge

Perché è necessaria una legge nazionale su mobbing e disagio lavorativo ?  A cosa serve ?
Il secondo intervento dell’avvocato Alessandro Rombolà alla Tavola Rotonda del convegno del 16 marzo scorso ha risposto alle di Mariangela Rumine, moderatrice del dibattito:
Leggi il seguito

L’esperienza del Punto di Ascolto Mobbing di Trieste

Tavolo Giulia Balestra

L’esperienza del Punto di Ascolto Mobbing di Trieste è stata sintetizzata dalla dott.ssa Giulia Balestra nel primo intervento della Tavola Rotonda che si è svolta nell’ambito del convegno del 16 marzo scorso.
Leggi il seguito

Il sostegno dell’assessora Funaro al convegno “Risposte al disagio lavorativo”

Assessora Sara Funaro

Il saluto dell’assessora del Comune di Firenze, Sara Funaro, ha dato il via ai lavori del convegno “Risposte al disagio lavorativo: Leggi regionali, centri di riferimento, autoaiuto” che si è tenuto sabato 16 marzo 2019 a Firenze.
Leggi il seguito

Convegno 2019 – Risposte al disagio lavorativo

Il Convegno annuale dell’associazione Gli Amici di Daniele si terrà Sabato 16 Marzo in Palagio di Parte Guelfa a partire dalle 8:30. Il Programma “RISPOSTE AL DISAGIO LAVORATIVO: LEGGI REGIONALI, CENTRI DI RIFERIMENTO, AUTOAIUTO: ESPERIENZE A CONFRONTO” è disponibile da scaricare e condividere.

SIETE TUTTI INVITATI
Faremo il punto sulle attività di aiuto alle persone in disagio lavorativo con uno sguardo alle
esperienze più significative di altre regioni italiane: quelle che hanno già una legge a sostegno delle
attività di prevenzione e cura sul proprio territorio, e quelle che, come la Toscana, ancora attendono
una normativa simile.
Il confronto tra gli esperti ci aiuterà ad analizzare i punti di forza dei Centri Clinici di riferimento e
dei Punti di Ascolto, ma anche i limiti e gli ostacoli all’efficacia della loro azione, per trarre
suggerimenti su cosa si può fare per superarli, cercando di unire le forze.
Concluderemo l’incontro con un grande esperto di facilitazione della comunicazione e di benessere
organizzativo che ci fornirà alcuni strumenti utili a gestire le negatività, coinvolgendo tutto il
pubblico in un momento di forte partecipazione.

Vi aspettiamo in tanti, per un confronto vivace e approfondito!

La partecipazione è gratuita, per iscriversi si prega di inviare conferma all’indirizzo centro.lavorosereno@gmail.com, specificando nome e cognome, ente, azienda o associazione di appartenenza.

Programma

8:45 Registrazione dei partecipanti
9:15 Saluti di Alba Giovannetti, Presidente dell’Associazione “Gli Amici di Daniele”
9:20 Saluti delle Istituzioni

9:30 Introduzione dei lavori, Mariangela Rumine, coordinatrice del Centro Lavoro Sereno
9:35 Le attività del Centro Lavoro Sereno: passato, presente e futuro
Lorenzo Lucidi e Antonello Calderaro, psicologi del Centro Lavoro Sereno

10:00 TAVOLA ROTONDA, coordina Mariangela Rumine; partecipano:

  • Giulia Balestra, Punto di Ascolto Mobbing, Trieste
  • Giovanni Nolfe, Psichiatra, Responsabile Struttura Centrale Psicopatologia da Mobbing e Disadattamento Lavorativo ASL Napoli1
  • Enzo Cordaro, Psicologo del lavoro e presidente dell’associazione AIBeL, Roma
  • Fernando Cecchini, sportello d’ascolto disagio lavorativo/mobbing Fisascat CISL, Roma
  • Luigi Carpentiero e Alessandro Rombolà, Sportello Disagio Lavorativo, Medicina
    Democratica, Firenze
  • Tommaso Fattori, Consigliere Regione Toscana

11,30 Conclusioni, Nunzia Pandoli, Centro Lavoro Sereno – Gli Amici di Daniele
11:35 L’intelligenza di unire, Pino De Sario, consulente in facilitazione e benessere organizzativo
La relazione sarà seguita da un momento di coinvolgimento diretto del pubblico con domande
e risposte, musica, gestualità

13:00 Pranzo a buffet e saluti

Mobbing e patologie correlate: dall’assistenza alla persona al risanamento aziendale

il mobbing è una morsa

“Mobbing e patologie correlate: dall’assistenza alla persona al risanamento aziendale” era il titolo dell’intervento di Nunzia Pandoli al Convegno “Il mobbing come ipotesi di discriminazione: tra percorso normativo e azioni concrete” svoltosi nel 2006.
Sono passati tanti anni, ma molte delle cose dette in quell’occasione valgono ancora oggi.
Leggi il seguito

Convegno 2018 – La dignità nel lavoro è fuori moda. Che fare?

Cos’è la dignità e come si può riaffermare a livello individuale e collettivo?
Ne parleremo nell’incontro annuale dell’associazione Gli Amici di Daniele di Sabato 17 marzo in Palazzo Vecchio.

SIETE TUTTI INVITATI
per conoscere l’impegno costante, e in crescita, del Centro Lavoro Sereno ma anche, e soprattutto, per sapere a che punto siamo con le leggi regionali sul disagio lavorativo. L’ultima approvata è quella della Regione Campania. Ora lavoriamo per quella che ancora manca in Toscana.
Avremo poi un’importante testimonianza su cosa è possibile fare per evitare che alti livelli di stress portino a conseguenze estreme.
La seconda parte della mattinata sarà dedicata al confronto tra i partecipanti, divisi in due gruppi: uno sugli strumenti più adeguati a difendere la dignità individuale; l’altro sugli aspetti qualificanti che la futura, auspicata, legge della regione Toscana dovrebbe prevedere.

Vi aspettiamo in tanti, per un confronto vivace e approfondito…. perché è ora di avanzare una proposta concreta affinché anche la Toscana si doti di una Legge Regionale.


L’ISCRIZIONE È GRATUITA
Si prega di inviare conferma di iscrizione a:centro.lavorosereno@gmail.com (specificando nome, cognome, ente/associazione di appartenenza, gruppo tematico a cui si desidera partecipare)

Bilancio dell’esperienza a 10 anni dalla fondazione

Vi invitiamo al nostro convegno il 18 marzo a Palazzo Vecchio per condividere le esperienze e i risultati raggiunti in 10 anni dalla fondazione dell’Associazione.

Convegno LAVORO SERENO
Bilancio dell’esperienza a 10 anni dalla fondazione de “Gli Amici di Daniele Onlus”
Sabato 18 marzo 2017, ore 9-13
Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, Firenze

A 10 anni dalla fondazione dell’Associazione Gli Amici di Daniele Onlus, il convegno sarà, innanzitutto, un momento di condivisione del bilancio complessivo dell’esperienza degli Sportelli di ascolto e del Centro Lavoro Sereno con tutti coloro che sono interessati al tema della salute organizzativa: lavoratrici e lavoratori, imprese, sindacati, associazioni, professionisti, operatori sociali, enti e istituzioni.

L’incontro allargherà poi la visione alle legislazioni contro il mobbing e il disagio lavorativo, alle conseguenze sociali delle nuove normative del lavoro, al ruolo dell’associazionismo nel far fronte al disagio sociale.

La mattinata darà ai partecipanti anche la possibilità di essere protagonisti di uno scambio costruttivo per condividere idee e strumenti utili a costruire risposte adeguate, individuali e collettive, alle discriminazioni e alle vessazioni psicologiche, agli abusi, alle tensioni relazionali con capi e colleghi, prima che tutto questo induca patologie psicofisiche invalidanti.

Programma

9.15 Registrazione partecipanti
9.30 Saluti della Presidente de “Gli Amici di Daniele Onlus”, Alba Giovannetti, e delle Istituzioni
9.40 Introduzione dei lavori, Mariangela Rumine
9.50 L’esperienza del Centro Lavoro Sereno: risultati e prospettive, Nunzia Pandoli
10.05 I benefici del lavoro di gruppo nel disagio lavorativo, Lorenzo Lucidi, Eugenia Carbonara
10.20 Lotta contro contro il mobbing: l’Italia a confronto con l’Europa, Maria Grazia Porcedda
10.35 Le recenti riforme del diritto del lavoro: meno serenità per il lavoratore?, Sabrina Grivet Fetà
10.50 Il ruolo della Croce Rossa Italiana nel recupero sociale, Anna Marsili Libelli
11.05 Confronto in gruppi tematici
Gruppo 1. Quali strumenti di difesa individuale
Gruppo 2. Come costruire resilienza collettiva per il benessere sociale
12:30 Restituzione dei risultati dei gruppi e conclusioni

Per partecipare

L’iscrizione è gratuita.
Si prega di inviare conferma di iscrizione a: centro.lavorosereno@gmail.com (specificando nome, cognome, ente/associazione di appartenenza, gruppo tematico a cui si desidera partecipare).

Programma Convegno 18 marzo 2017

Salute sociale è salute dell’economia

Salute sociale è salute dell’economia. Progettiamo insieme il benessere lavorativo: un confronto a più voci.

Di cosa si tratta

Un confronto partecipato e collaborativo tra associazioni, sindacati, professionisti ed esperti, operatori sociali, scuole, Enti e istituzioni, cittadine e cittadini, sul grande tema del benessere lavorativo.

La prima parte dell’incontro sarà una delle rare occasioni in cui è possibile ascoltare le storie di persone che si sono rivolte al “Centro Lavoro Sereno”.
Storie di fragilità e di coraggio che testimoniano che è possibile lasciarsi alle spalle il disagio e la sofferenza, e muoversi verso nuovi obiettivi di lavoro e di vita, se si viene aiutati nel cammino di rinascita.

Nella seconda parte, i partecipanti potranno arricchire la discussione e proporre raccomandazioni su quattro temi: come prevenire il malessere lavorativo; come formare i dirigenti e i dipendenti delle aziende e degli Enti; come sensibilizzare insegnanti e alunni nelle scuole; come far funzionare meglio i servizi di ascolto e aiuto.

L’evento si concluderà con la sintesi dei risultati dei lavori nei gruppi. Successivamente, sarà redatta una relazione sulle indicazioni più significative emerse e sulle raccomandazioni alle istituzioni.

Il programma del convegno

Dopo i saluti istituzionali e l’introduzione, ecco cosa prevede il programma:

ore 10.00 Le voci dei protagonisti
– Raffaele Covotta, Il cammino della rinascita
– Federica Raimondi, Il coraggio di cambiare per riconoscere il proprio valore
– Marisa Monteleone, Come un dirigente può valorizzare le persone per migliorare le prestazioni dell’organizzazione

ore 10.45 Nunzia Pandoli, Il Centro Lavoro Sereno: risultati e prospettive

ore 11.00 Confronto in gruppi tematici
Gruppo 1. Prevenire il malessere lavorativo
Gruppo 2. Formare i dirigenti e il personale nelle organizzazioni
Gruppo 3. Sensibilizzare insegnanti e studenti nelle scuole
Gruppo 4. Migliorare i servizi di ascolto e aiuto

ore 12:30 Risultati del lavoro dei gruppi e conclusioni

Come partecipare

L’iscrizione è gratuita. Basta scrivere a eventi.adatta@gmail.com e specificando nome, cognome, ente/associazione di appartenenza, gruppo tematico a cui si desidera partecipare.
Il convegno ha il patrocinio del Comune di Firenze, della Regione Toscana, con la collaborazione del Quartiere 1 e dell’Associazione AdAtta che si occupa della segreteria organizzativa.

Programma convegno 16 APRILE 2016