Mobbing e patologie correlate: dall’assistenza alla persona al risanamento aziendale

il mobbing è una morsa

“Mobbing e patologie correlate: dall’assistenza alla persona al risanamento aziendale” era il titolo dell’intervento di Nunzia Pandoli al Convegno “Il mobbing come ipotesi di discriminazione: tra percorso normativo e azioni concrete” svoltosi nel 2006.
Sono passati tanti anni, ma molte delle cose dette in quell’occasione valgono ancora oggi.
Leggi il seguito

Convegno 2018 – La dignità nel lavoro è fuori moda. Che fare?

Cos’è la dignità e come si può riaffermare a livello individuale e collettivo?
Ne parleremo nell’incontro annuale dell’associazione Gli Amici di Daniele di Sabato 17 marzo in Palazzo Vecchio.

SIETE TUTTI INVITATI
per conoscere l’impegno costante, e in crescita, del Centro Lavoro Sereno ma anche, e soprattutto, per sapere a che punto siamo con le leggi regionali sul disagio lavorativo. L’ultima approvata è quella della Regione Campania. Ora lavoriamo per quella che ancora manca in Toscana.
Avremo poi un’importante testimonianza su cosa è possibile fare per evitare che alti livelli di stress portino a conseguenze estreme.
La seconda parte della mattinata sarà dedicata al confronto tra i partecipanti, divisi in due gruppi: uno sugli strumenti più adeguati a difendere la dignità individuale; l’altro sugli aspetti qualificanti che la futura, auspicata, legge della regione Toscana dovrebbe prevedere.

Vi aspettiamo in tanti, per un confronto vivace e approfondito…. perché è ora di avanzare una proposta concreta affinché anche la Toscana si doti di una Legge Regionale.


L’ISCRIZIONE È GRATUITA
Si prega di inviare conferma di iscrizione a:centro.lavorosereno@gmail.com (specificando nome, cognome, ente/associazione di appartenenza, gruppo tematico a cui si desidera partecipare)

Bilancio dell’esperienza a 10 anni dalla fondazione

Vi invitiamo al nostro convegno il 18 marzo a Palazzo Vecchio per condividere le esperienze e i risultati raggiunti in 10 anni dalla fondazione dell’Associazione.

Convegno LAVORO SERENO
Bilancio dell’esperienza a 10 anni dalla fondazione de “Gli Amici di Daniele Onlus”
Sabato 18 marzo 2017, ore 9-13
Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, Firenze

A 10 anni dalla fondazione dell’Associazione Gli Amici di Daniele Onlus, il convegno sarà, innanzitutto, un momento di condivisione del bilancio complessivo dell’esperienza degli Sportelli di ascolto e del Centro Lavoro Sereno con tutti coloro che sono interessati al tema della salute organizzativa: lavoratrici e lavoratori, imprese, sindacati, associazioni, professionisti, operatori sociali, enti e istituzioni.

L’incontro allargherà poi la visione alle legislazioni contro il mobbing e il disagio lavorativo, alle conseguenze sociali delle nuove normative del lavoro, al ruolo dell’associazionismo nel far fronte al disagio sociale.

La mattinata darà ai partecipanti anche la possibilità di essere protagonisti di uno scambio costruttivo per condividere idee e strumenti utili a costruire risposte adeguate, individuali e collettive, alle discriminazioni e alle vessazioni psicologiche, agli abusi, alle tensioni relazionali con capi e colleghi, prima che tutto questo induca patologie psicofisiche invalidanti.

Programma

9.15 Registrazione partecipanti
9.30 Saluti della Presidente de “Gli Amici di Daniele Onlus”, Alba Giovannetti, e delle Istituzioni
9.40 Introduzione dei lavori, Mariangela Rumine
9.50 L’esperienza del Centro Lavoro Sereno: risultati e prospettive, Nunzia Pandoli
10.05 I benefici del lavoro di gruppo nel disagio lavorativo, Lorenzo Lucidi, Eugenia Carbonara
10.20 Lotta contro contro il mobbing: l’Italia a confronto con l’Europa, Maria Grazia Porcedda
10.35 Le recenti riforme del diritto del lavoro: meno serenità per il lavoratore?, Sabrina Grivet Fetà
10.50 Il ruolo della Croce Rossa Italiana nel recupero sociale, Anna Marsili Libelli
11.05 Confronto in gruppi tematici
Gruppo 1. Quali strumenti di difesa individuale
Gruppo 2. Come costruire resilienza collettiva per il benessere sociale
12:30 Restituzione dei risultati dei gruppi e conclusioni

Per partecipare

L’iscrizione è gratuita.
Si prega di inviare conferma di iscrizione a: centro.lavorosereno@gmail.com (specificando nome, cognome, ente/associazione di appartenenza, gruppo tematico a cui si desidera partecipare).

Programma Convegno 18 marzo 2017

Salute sociale è salute dell’economia

Salute sociale è salute dell’economia. Progettiamo insieme il benessere lavorativo: un confronto a più voci.

Di cosa si tratta

Un confronto partecipato e collaborativo tra associazioni, sindacati, professionisti ed esperti, operatori sociali, scuole, Enti e istituzioni, cittadine e cittadini, sul grande tema del benessere lavorativo.

La prima parte dell’incontro sarà una delle rare occasioni in cui è possibile ascoltare le storie di persone che si sono rivolte al “Centro Lavoro Sereno”.
Storie di fragilità e di coraggio che testimoniano che è possibile lasciarsi alle spalle il disagio e la sofferenza, e muoversi verso nuovi obiettivi di lavoro e di vita, se si viene aiutati nel cammino di rinascita.

Nella seconda parte, i partecipanti potranno arricchire la discussione e proporre raccomandazioni su quattro temi: come prevenire il malessere lavorativo; come formare i dirigenti e i dipendenti delle aziende e degli Enti; come sensibilizzare insegnanti e alunni nelle scuole; come far funzionare meglio i servizi di ascolto e aiuto.

L’evento si concluderà con la sintesi dei risultati dei lavori nei gruppi. Successivamente, sarà redatta una relazione sulle indicazioni più significative emerse e sulle raccomandazioni alle istituzioni.

Il programma del convegno

Dopo i saluti istituzionali e l’introduzione, ecco cosa prevede il programma:

ore 10.00 Le voci dei protagonisti
– Raffaele Covotta, Il cammino della rinascita
– Federica Raimondi, Il coraggio di cambiare per riconoscere il proprio valore
– Marisa Monteleone, Come un dirigente può valorizzare le persone per migliorare le prestazioni dell’organizzazione

ore 10.45 Nunzia Pandoli, Il Centro Lavoro Sereno: risultati e prospettive

ore 11.00 Confronto in gruppi tematici
Gruppo 1. Prevenire il malessere lavorativo
Gruppo 2. Formare i dirigenti e il personale nelle organizzazioni
Gruppo 3. Sensibilizzare insegnanti e studenti nelle scuole
Gruppo 4. Migliorare i servizi di ascolto e aiuto

ore 12:30 Risultati del lavoro dei gruppi e conclusioni

Come partecipare

L’iscrizione è gratuita. Basta scrivere a eventi.adatta@gmail.com e specificando nome, cognome, ente/associazione di appartenenza, gruppo tematico a cui si desidera partecipare.
Il convegno ha il patrocinio del Comune di Firenze, della Regione Toscana, con la collaborazione del Quartiere 1 e dell’Associazione AdAtta che si occupa della segreteria organizzativa.

Programma convegno 16 APRILE 2016

Dignità nella precarietà in un periodo di crisi

Può sopravvivere la dignità in un periodo di crisi e precarietà? L’associazione Gli Amici di Daniele, con la forza che le viene dalla ragione stessa del suo esistere, crede a questa sfida e vuole rispondere di sì. Per riuscirci chiama in aiuto politici, esperti e coraggiosi testimoni, al fine di condividere mirati convincimenti e percorsi possibili ed efficaci. Durante l’incontro ci sarà spazio per il dibattito: è un momento difficile, tutti abbiamo bisogno di tutti.

Dignità nella precarietà
Sabato 21 marzo 2015 ore 9.00
PALAZZO VECCHIO, Salone de’ Dugento

L’evento, organizzato da “Gli Amici di Daniele Onlus” con la collaborazione di AdAtta e del Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali (CRRCR) , è condotto dal giornalista Corrado Formigli.

L’incontro ha visto la partecipazione del Senatore Riccardo Nencini, Viceministro del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Stefania Saccardi, Vicepresidente della Regione Toscana, Dario Nardella, Sindaco di Firenze e Sara Funaro, Assessore al Welfare e Sanità, Accoglienza e Integrazione, Pari opportunità, Casa, Comune di Firenze.

Scarica il programma per scoprire gli interventi:

PROGRAMMA CONVEGNO 21 marzo 2015 – Dignità nella precarietà

Dignità nel lavoro. Strumenti per il futuro

Siamo lieti di invitarvi tutti al Convegno “DIGNITA’ NEL LAVORO. Strumenti per il futuro” Sabato 15 marzo 2014, a PALAZZO VECCHIO nel Salone de’ Dugento.

Anche quest’anno l’Associazione Gli Amici di Daniele si confronta con professionisti e ricercatori di vari ambiti disciplinari per fare il punto sul disagio e sul benessere lavorativo. Si darà voce alle nuove sofferenze e alle strategie per affrontarle che hanno avuto successo e generato benessere.

Vedremo come gli Sportelli Lavoro Sereno si attrezzano per affrontare le forme di disagio emergente e come si può promuovere la cultura del Buon Lavoro nelle aziende e negli enti.
E’ rivolto a tutti coloro che desiderano riflettere su questi temi e avere spunti per soluzioni praticabili a livello individuale e organizzativo.

PROGRAMMA
9:00 Registrazione partecipanti
9:15 Saluti Dario Nardella, Vicesindaco, Comune di Firenze e Maurizio Sguanci, Consigliere, Commissione Occupazione e Lavoro, Comune di Firenze
9:30 – 11:00 PRIMA SESSIONE
Coordina: Mauro Banchini, Ufficio Stampa Regione Toscana
Introduzione Alba Giovannetti, Presidente Associazione Gli Amici di Daniele Onlus
9:40 – La crisi fuori e la crisi dentro Luciano Di Gregorio, Psicologo e psicoterapeuta
10:00 – Come la crisi cambia l’assistenza degli Sportelli Lavoro Sereno Lorenzo Lucidi, Psicologo del Lavoro
10:15 – I fattori di protezione dallo stress lavorativo Ferdinando Pellegrino, psichiatra e psicoterapeuta
10:40 – Vivere in altalena tra lavoro e non lavoro: soluzioni individuali e prospettive sociali Stefano Pighini, ricercatore precario
Interventi dal pubblico, domande e risposte
11:00 – 11:20 PAUSA CAFFE’
11:20 – 13:15 SECONDA SESSIONE
Coordina: Mauro Banchini, Ufficio Stampa Regione Toscana
11:20 – Lo stato dell’arte su stress, mobbing e dintorni: perché il mobbing non è più di moda? Luigi Carpentiero, Medico del Lavoro ASL10 Firenze
11:40 – Il ruolo dei CUG, Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità e il benessere organizzativo negli enti locali Nunzia Pandoli, Consulente risorse umane e organizzazione, Associazione AdAtta
11:55 – Relazioni umane e benessere nelle organizzazioni di cura Laura Belloni, CRRCR Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali
12:15 – Si può fare e all’azienda conviene Sara Tommasiello, Responsabile Risorse Umane, Monnalisa SpA, Arezzo
Interventi dal pubblico, domande e risposte
13:15 CONCLUSIONI Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Comunale

Programma Convegno 15 marzo 2014

LAVORO SERENO Benefici per le aziende e per le persone

Sabato 23 Marzo 2013 è l’appuntamento per il nostro Convegno annuale in Palazzo Vecchio, nel Salone de’ Dugento.

I danni alla salute incidono sempre più sui costi sanitari e le aziende perdono capacità competitiva. Questo perché quando si susseguono gli eventi stressanti, aumentano i rischi psicosociali (mobbing, burnout…), si diventa meno produttivi, meno efficaci e meno efficienti.

La sfida della competitività, tanto cara alle aziende e tanto necessaria in questa fase, è persa in partenza: i costi per il sistema economico e sociale diventano insostenibili.

Gli Sportelli Lavoro Sereno accolgono persone in disagio lavorativo e cercano di promuovere la cultura del Buon Lavoro nelle aziende e negli enti. Anche quest’anno l’Associazione Gli Amici di Daniele si confronta con professionisti e ricercatori di vari ambiti disciplinari, per fare il punto sul benessere organizzativo. E’ rivolto agli operatori della salute e sicurezza e ai responsabili delle organizzazioni che desiderano maggiore competitività attraverso i risparmi ottenibili con adeguati interventi di prevenzione del rischio stress e degli altri rischi bio-psico-sociali.

Per iscriversi compilare la scheda di partecipazione sul depliant e inviarlo alla segreteria organizzativa di AdAtta.

PROGRAMMA
9:15 – 11:00 PRIMA SESSIONE Coordina: Mariangela Rumine
Saluti Stefania Saccardi, Vicesindaco Comune di Firenze
Introduzione Alba Giovannetti, Presidente Associazione Gli Amici di Daniele Onlus
I costi del malessere organizzativo alla luce di ricerche internazionali, Gabriele Giorgi, docente di Psicologia delle Organizzazioni presso l’Università Europea di Roma
Gli sportelli Lavoro Sereno: percorsi di assistenza, risultati e prospettive, Elena Gabbi, Psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni
Una storia per tante storie: dal tunnel del disagio a “riveder le stelle”, Manuela Bortoluzzi, Sportello Lavoro Sereno
Gli aspetti legali, Dario Nardoni, Avvocato

11:20 – 12:20 SECONDA SESSIONE Coordina: Nunzia Pandoli
L’esperienza di un Comune francese intervista al Docteur Jean-Charles Theresy, Polo Salute e Sicurezza Città di Colombes (Parigi), commentata da Lorenzo Lucidi, Sportello Lavoro Sereno
Il mobbing cambia la vita: l’importanza di una legge regionale Fernando Cecchini, Sportello Disagio Lavorativo/Mobbing INAS CISL
Esiti delle valutazioni del rischio stress nelle aziende fiorentine Luigi Carpentiero, Medico del Lavoro, ASL10
Azioni positive contro tutte le discriminazioni: cosa è stato fatto e cosa c’è da fare Daniela Lastri, Consigliera Regione Toscana

12:20 – 13.15 TAVOLA ROTONDA Modera: Manuela Plastina, La Nazione
Partecipano:
Dario Nardella, Deputato Partito Democratico
Paolo Bambagioni, Consigliere Regione Toscana
Laura Belloni, Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali
Mario Gabbi, consulente risorse umane e organizzazione, Associazione AdAtta

13:15 DIBATTITO E CONCLUSIONI

 

Stress e ben-essere sul lavoro: proposte per abbassare i costi umani, sanitari e aziendali

Ansia, depressione, insonnia, malattie psicosomatiche sono sintomi di profondo mal-essere in coloro che vivono situazioni di disagio sul lavoro. Sono la conseguenza di patologie delle organizzazioni, private e pubbliche. La crisi ha aggravato ed esteso il disagio a tutti: coloro che rischiano di perdere il lavoro, quelli/e che rimangono, quelli/e che convivono con la precarietà.

Negli ultimi anni il consumo di psicofarmaci è aumentato del 310%. Tutto questo ha gravi conseguenze: per le persone e per gli equilibri delle famiglie: la famiglia è l’unica, vera ancora di salvezza ma, fiaccata dalla crisi, non ha risorse per un supporto adeguato per le aziende: dipendenti incerti del futuro, demotivati, depressi, malati, hanno prestazioni di basso livello, sono meno produttivi, meno efficaci e meno efficienti; la sfida della competitività è persa in partenza per la società: se aumentano i malati, crescono i costi sanitari proprio quando le risorse pubbliche diminuiscono, costringendo a sottrarre ulteriori quote da altri servizi essenziali. Tutto ciò è profondamente iniquo, perché aggrava le disuguaglianze.

La politica deve indirizzare le scelte strategiche per il benessere dei cittadini e favorire le iniziative che comprimono gli sprechi e promuovono la salute lavorativa sulla base delle normative, valorizzando le positive esperienze già operanti nel territorio.

Il convegno ha portato contributi di riflessione su questi temi e avanzare proposte di sistema in due direzioni connesse tra loro: la valutazione del rischio stress che tutte le aziende e gli enti devono effettuare entro il 31/12/2012 ai sensi del D.Lgs.n.81/2008 come occasione imperdibile per migliorare l’organizzazione del lavoro, tutelare la salute dei lavoratori e delle lavoratrici e favorire i risultati aziendali, invece che come obbligo burocratico il ruolo del sostegno psicologico nel rafforzare le risorse personali che consentono di affrontare il disagio e le incertezze del futuro.

Siamo felici di constatare che il convegno ha promosso la riflessione su queste tematiche e incentivato le proposte d’azione grazie alla competenza dei relatori e alla partecipazione del pubblico.

Scarica il programma per scoprire gli interventi:

Programma convegno 17 marzo 2012 Stress Benessere Lavoro